Un “Patto” tra chi legge. Sia esso, librario, bibliotecario, istituzione o semplice cittadino: basta che ami leggere, tuffarsi nelle pagine di un libro, lasciarsi intrigare da una storia. Ieri, lunedì 4 novembre, alle ore 17:00 nella Sala Zuccari di Palazzo Caetani è stato sottoscritto il Patto per la Lettura di Cisterna di Latina nel corso di una cerimonia pubblica cui ha partecipato il Sindaco Dr. Mauro Carturan. Le Istituzioni sono state le prime firmatarie del Patto per la Lettura che, in un’ottica partecipativa e inclusiva, è concepito come un “laboratorio cittadino”, anche da tutti coloro – soggetti pubblici e privati, librai, bibliotecari o semplici lettori – che amano il libro e la lettura e vogliono sostenerne la diffusione. L’evento – trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune – è stato organizzato dalla Biblioteca comunale di Cisterna di Latina.
Per il terzo anno consecutivo il Comune di Cisterna di Latina ha ottenuto la qualifica di “Città che legge”, qualifica assegnata dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani. L’intento è stato quello di valorizzare le Amministrazioni comunali impegnate a svolgere, con continuità sul proprio territorio, politiche pubbliche di promozione della lettura. Una “Città che legge” si impegna quindi a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.