Il primo appuntamento della quinta edizione del progetto della Benacquista Assicurazioni Latina Basket “Jump In English”, realizzato in collaborazione con la storica e prestigiosa Accademia Britannica di Latina, si è svolto giovedì mattina con i ragazzi del Liceo Scientifico G.B. Grassi di Latina e ha confermato il grande successo ottenuto negli incontri delle precedenti stagioni. Grazie alla disponibilità della Dirigente, Prof.ssa Gianna Bellardini, il club nerazzurro ha organizzato una giornata avvincente e indimenticabile per gli oltre 100 studenti presenti nella gremita Aula Magna del plesso di Via Sant’Agostino, che hanno accolto i giocatori statunitensi Dalton Pepper ed Evan McGaughey con grande entusiasmo. Presenti in aula magna anche alcuni ragazzi provenienti dagli Stati Uniti e che si trovano in Italia per uno scambio culturale. Dopo la presentazione da parte del personale docente dell’Istituto, l‘insegnante di madrelingua dell’Accademia Britannica, che ha avuto il ruolo di mediatrice per tutta la durata dell’evento, ha aperto l’attività ringraziando la scuola per l’ospitalità e l’esaltazione dimostrati verso questo innovativo progetto ideato dalla Latina Basket: «Questo è il terzo anno che la nostra scuola collabora con la squadra della Benacquista Assicurazioni Latina Basket nel progetto Jump in English. L’idea di base è far avvicinare i ragazzi delle scuole secondarie alla lingua inglese attraverso la passione per lo sport – conferma il personale docente dell’Accademia Britannica –La lingua è comunicazione e questo progetto dà ai ragazzi la possibilità di utilizzarla in un modo naturale e accattivante, perché certamente lo sport è vicino ai loro interessi e i giocatori possono essere per loro un esempio di giovani di successo. Allo stesso tempo l’incontro con persone provenienti da altri paesi consente di avvicinarsi a una cultura diversa dalla propria e stimola la curiosità ad approfondirla. Il nostro ruolo è quello di mediatori e facilitatori tra il pubblico dei giovani studenti, che non sempre sanno utilizzare al meglio la lingua, e i giocatori che non sempre sanno come rapportarsi con gli studenti. Come specialisti nell’insegnamento della lingua inglese, soprattutto per i giovani, possiamo decisamente dire che ci piace essere questo “simpatico collante”. Fondamentalmente – conclude con un gran sorriso l’insegnante – a noi piace moltissimo lavorare con i ragazzi e nella realtà della nostra città in cui siamo presenti dal 1966».Totalmente in inglese, l’evento ha riscosso grande interesse nei ragazzi presenti. Sono state numerose le domande rivolte agli atleti americani che hanno raccontato i loro gusti in materia di cibo, di libri, di film. I due giganti nerazzurri hanno anche parlato dei loro sogni nel cassetto, dei loro idoli sportivi e di quali fossero le loro materie preferite nel periodo scolastico. E’ stata una discussione bella, viva e animata condita da tante risate. Non sono mancate ovviamente le foto ricordo, i selfie e la richiesta di autografi.Dalton ed Evan sono stati ben contenti di interagire con gli studenti invitandoli anche al PalaBianchini in occasione delle prossime partite casalinghe della Benacquista Assicurazioni Latina Basket in programma per sabato 16 novembre alle ore 20:00 con Treviglio e mercoledì 20 novembre alle ore 20:00 in occasione del derby con Eurobasket.
Il Progetto “Jump In English” prevede altri 7 incontri già programmati nelle prossime settimane in altre scuole medie di Latina, compreso un ulteriore istituto di scuola superiore.