Si è aperta da Sermoneta la Campagna “Nastro Rosa 2019” della “Lilt”, la lega italiana per la lotta contro i tumori di Latina da sempre impegnata a promuovere campagne di prevenzione del tumore al seno e informare sugli stili di vita salutari da adottare e sulle visite da effettuare a seconda dell’età. La cerimonia di apertura quest’anno si è svolta nella Sala del Cardinale del Castello Caetani, grazie alla collaborazione con la Fondazione Caetani. In apertura di cerimonia è avvenuto il passaggio simbolico della “catena rosa” da Minturno, che ospitò l’apertura nel 2018, a Sermoneta. Presenti anche i rappresentanti degli altri Comuni pontini e numerose associazioni. Dopo i saluti del sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli, sono intervenuti Nicoletta D’Erme commissario straordinario Lilt Latina, Fabio Ricci direttore clinico Breast Unit di Latina, Sonia Pecorilli assessore alla sanità del Comune di Sermoneta e Domenico Francesco Rivelli consigliere nazionale Lilt. A moderare il dibattito, la giornalista Mariassunta D’Alessio. “La tutela della salute e il benessere dei nostri cittadini è una priorità per la nostra amministrazione – ha spiegato in apertura il sindaco Giovannoli – e per questo siamo ben lieti di essere scelti per l’apertura della campagna Nastro Rosa 2019. L’Ottobre Rosa ha il compito di sensibilizzare le donne verso un cammino fatto di diagnosi precoce e controlli mirati, screening, sana alimentazione e corretto stile di vita. La cultura della prevenzione passa attraverso un cambio di mentalità, di di abitudini, di attenzione alla vita”. Toccante la testimonianza personale del Questore di Latina Maria Rosaria Amato, intervenuta per sottolineare quanto sia fondamentale la prevenzione oncologica. I dati epidemiologici parlano di un aumento di sopravvivenza del 20% grazie alla breast unit della Asl di Latina, che rappresenta un modello di qualità e sicurezza per le donne affette da tumore al seno. “Facciamo nostro lo slogan di Lilt, prevenire è vivere”, ha aggiunto l’assessore alla sanità del Comune di Sermoneta Sonia Pecorilli, che ha annunciato i percorsi di prevenzione che il Comune promuoverà anche per gli uomini, sempre in collaborazione con Lilt: sul carcinoma della prostata e il tumore della cute, attraverso visite dermatologiche e la mappatura dei nei. “Vogliamo diffondere quanto più possibile l’anticipazione diagnostica per poter trattare tempestivamente le neoplasie”, ha concluso Pecorilli. Per tutto il mese di ottobre, Sermoneta illuminerà di rosa le mura del castello Caetani.