Giovedì 12 settembre, durante la prima mattinata a Formia (LT), i carabinieri della stazione locale, a conclusione di un’articolata e specifica attività investigativa, sviluppata e coordinata dalla Procura della Repubblica, presso il Tribunale per i minorenni di Roma, hanno dato esecuzione al provvedimento di misura cautelare di permanenza in casa nei confronti di due 17enni, rispettivamente di Fondi e Gaeta. Lo scorso agosto, mentre erano alla guida di un motociclo, si erano impossessati di una catenina in oro con crocifisso, strappandola dal collo di un giovane 14enne, dopo averlo colpito sul volto, per poi darsi alla fuga. Inoltre, il 18 settembre 2018, a Formia, uno dei due si era impossessato anche di un telefono cellulare di proprietà di altro minorenne, strappandoglielo dalle mani e dandosi alla fuga. I giovani, dopo le formalità di rito, sono stati trasferiti presso le rispettive abitazioni.

Carabinieri: pattuglia dell’arma con militare