Radure.Spazi culturali lungo la Via Francigena del Sud a cura dei Comuni di Priverno, Carpineto Romano, Norma, Segni, Sezze, grazie al finanziamento della Regione Lazio e nell’ambito del progetto integrato Invasioni Creative di ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio,in collaborazione con la Compagnia dei Lepini è il primo festival di valorizzazione del patrimonio culturale del sistema territoriale dei Monti Lepini. Luoghi aperti alla sosta, a cui giungono e da cui partono sentieri, Radure rappresenta un punto di confluenza per viaggiatori, di condivisione di idee, di divulgazione della cultura. Come già le Vie Francigene dal Medioevo rappresentavano un attraversamento di confini ed un itinerario di conoscenza, così il Festival vuole essere un invito ad incontrare le bellezze storiche architettonichepercorse dal cammino spirituale ed una scoperta delle realtà artistiche del territorio. Dal 21 giugno al 21 luglio 2019, solo nei fine settimana, in ognuno dei 5 Comuni un ospite d’eccellenza – Gabriele Lavia, Monica Guerritore, Nicola Piovani, Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana, Mary-Jess Leaverland – sarà affiancato da compagnie professioniste locali (Matutateatro, Compagnia teatrale Le Colonne, Acta Teatro e gli ensemble Kalenda Maya Choruse Coro InCantu), per un totale di 15 spettacoli in altrettanti luoghi della cultura. Radure aprirà con il solstizio d’estate a SEZZE. Appuntamento alla Chiesa della Madonna dell’Appoggioore 18.30 con ANTIGONE di Matutateatroche si nutre del classico sofocleo, della versione novecentesca di Anouilh e di quella cinematografica della Cavani, in un’apertura ai linguaggi della contemporaneità (in replica a SEGNI sabato 29 giugno ore 18:30 alla Porta Saracena). Sabato 22 giugno ore 21.30 all’Auditorium di S. Michele Arcangelo,Monica Guerritore è protagonista e ideatrice di DALL’INFERNO ALL’INFINITOun viaggionella poesia e più ancora nell’animo umano: «Nella mia intenzione, il desiderio forte di sradicare parole, testi, versi altissimi dalla loro collocazione “conosciuta” per restituirgli un “senso” originario e potente».SUMER IS ICUMEN IN – Polifonia Sacra e Profana dal XIII al XX secolo, concerto dell’ensemble vocaleKalenda Maya Chorus diretto dalM° Maria Violanti, accompagnato al pianoforte da M° Enrico Angelini e alle percussioni da Angelo Massarispazia dal Medioevo alla musica moderna e contemporanea, sacra e profana,domenica 23 giugno ore 18:30 alla Cattedrale di Santa Maria (in replica a NORMA sabato 6 luglio – ore 21:30 al Museo Archeologico Virtuale). Il programma di SEGNI si apre con il concerto CANTANDO IL DUOL SI DISACERBA del Coro InCantudiretto dalM° Carlo Marchionne, con un repertorio che spazia su generi diversi e una contagiosa gioia di condividere la musica sabato 29 giugno ore 17:00, Chiesa di San Michele(in replica a NORMA domenica 7 luglio ore 18:30, Chiesa di S. Rocco). Il soprano inglese Mary Jess Leaverlandnel concerto ROSE ON AIR si muoverà dalle più famose canzoni tratte da spettacoli teatrali e film, a bellissime arie cinesi e canzoni popolari domenica 30 giugno ore 18:30 alla Cisterna Romana. NORMA apre la programmazione con una serata dedicata a uno dei poeti più importanti della storia con il recital di uno degli attori e registi più famosi del nostro teatro. LAVIA DICE LEOPARDI, dice appunto, perché GABRIELE LAVIA non legge né interpreta, ma riversa sul pubblico, in un modo assolutamente personale nella forma e nella sostanza, le più intense liriche leopardiane, sabato 6 luglio ore 18:30 al Parco Archeologico Antica Norba.ERINNI scritto e diretto da Giancarlo Loffarelli della Compagnia Teatrale Le Colonne, testo vincitore della XVIII edizione del Premio “Calcante” assegnato dalla Società Italiana Autori Drammatici nel 2018, apre la programmazione di CARPINETO ROMANOsabato 13 luglio ore 21:30 alla Chiesa di San Michele Arcangelo(in replica a PRIVERNO sabato 20 luglio ore 21:30 al Convento di S. Chiara). Spettacolo per bambini dai 5 ai 12 anni, PAROLE E MUSICA – Il pomeriggio di Marì e Lucì di e con Lucia Viglianti e Marina Tufo della compagnia Acta Teatro è il racconto di un’amicizia e dei giochi nati da un immaginario visivo e sonoro comune: la campagna, la città, la guerra, il linguaggio dei fumetti, in scenadomenica 14 luglio ore 18:30 al Palazzo Pecci(in replica a PRIVERNO sabato 20 luglio ore 18:30 alla Chiesa S. Giovanni Evangelista). In La musica è pericolosa. Lezione – concerto, una sorta di racconto autobiografico, commissionato per la prima volta dal Festival di Cannes nel 2003, Nicola Piovani condivide con il pubblico esperienze, ricordi ed emozioni di oltre quaranta anni di carriera,domenica 14 luglio ore 18:30 al Chiostro S. Pietro Apostolo. Il Festival Radure si chiude a PRIVERNO domenica 21 luglio ore 21:30 all´Area Archeologica Privernum con Ambrogio Sparagna & Orchestra Popolare Italianae la TARANTA D’AMORE una grande festa spettacolo dedicata ai balli della tradizione popolare italiana: gighe, saltarelli, ballarelle, pizziche, tammurriate e soprattutto tarantelle. Il festival Radure. Spazi culturali lungo la via francigena del Sud è la prima azione di sistema del progetto integrato di ATCLInvasioni Creative che si pone come obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale ed umano dei sistemi territoriali del Lazio e la creazione di reti che condividano la missione di mettere arte e cultura al centro dei processi di sviluppo locale. Grazie alla determinante collaborazione con il Comune di Priverno, il progetto Invasioni Creative partito nel 2016 con il contributo del MIBAC, si è evoluto in un processo di qualificazione artistica e rinnovamento bottom-up dell’offerta culturale locale mediante l’attuazione di pratiche integrate e partecipate finalizzate all’empowerment della comunità, alla riqualificazione artistica degli eventi di spettacolo dal vivo e all’efficientamento dei relativi processi organizzativi e gestionali.