Ribadendo la massima collaborazione in essere tra i due Enti, nei rispettivi ruoli e responsabilità, sempre ricercata e necessaria da promuovere nell’interesse generale del territorio e dei cittadini l’Ente Parco precisa quanto segue. Nelle ultime settimane, numerosi utenti si sono rivolti all’Ente Parco Nazionale del Circeo per chiedere, come già accaduto, informazioni e lamentarsi dello stato di degrado della passerella sul Lungomare di Sabaudia. L’Ente tiene a precisare che detta passerella appartiene al patrimonio del Comune di Sabaudia, che ne è quindi responsabile della gestione e manutenzione. Si evidenzia in ogni caso che, durante il tavolo tecnico del 14 giugno 2018 tra il Comune di Sabaudia e il Parco – essendo l’area di intervento all’interno della ZPS IT6040015 “Parco Nazionale del Circeo” nonché nella ZSC IT6040018 “Dune del Circeo”, nell’area Ramsar “Lago di Sabaudia e nella zona “Fascia dunale” del PTP Ambito 13 per cui la tutela è orientata anzitutto alla protezione della duna” – l’Ente Parco, su richiesta, ha rilasciato parere favorevole per un progetto presentato dal Comune per la riqualificazione della stessa passerella visto lo stato attuale di ammaloramento della struttura. Ci preme infine comunicare che all’interno dello stesso tavolo tecnico del giugno 2018 l’Ente Parco ha espresso parere favorevole anche sulla riqualificazione di via di Palazzo che tra l’altro porta all’ingresso principale della Villa di Domiziano. L’Ente Parco quindi ribadiamo che non ha alcuna proprietà di immobili o terreni, bensì risulta un Organo vigilato e controllato dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare che opera al fine di garantire e di promuovere, in forma coordinata, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del territorio.