Ancora una volta il Sindaco e il Consiglio comunale hanno voluto aprire l’assise rendendo omaggio a dei giovani che si sono distinti per meriti, questa volta, sportivi. Subito dopo l’appello, prima dell’avvio dei lavori del Consiglio, sono stati ricevuti i 24 studenti del Campus dei Licei Ramadù che hanno disputato le finali nazionali dei giochi sportivi studenteschi di scacchi a Policoro (MT) e di dama a Chianciano (SI) ottenendo i titoli di Campioni d’Italia nella squadra Juniores A di dama internazionale, e Vice Campione d’Italia nella squadra Juniores B di dama internazionale. Il Sindaco ha poi chiesto un minuto di silenzio in aula in ricordo della recente scomparsa di Mauro Esposito, persona conosciuta e che tanto ha dato al calcio cisternese. Successivamente hanno preso il via gli interventi delle opposizioni con Melchionna e Santilli che hanno chiesto l’applicazione della Legge 7/2017 per consentire l’attuazione del piano di riqualificazione urbana in modo generale e non limitato a singole proposte di intervento; i disagi nel servizio idrico e il recupero del credito che il Comune di Cisterna vanta su Acqualatina Spa che ha recentemente chiuso il bilancio con un nuovo attivo. Inoltre quali iniziative sono state intraprese a fronte dei danni causati all’agricoltura dalla scorsa grandinata. Su questo punto ha risposto l’assessore Campoli che ha anche annunciato la volontà di proporre prossimamente una mozione affinché il Governo modifichi la Legge 102/2004 eccessivamente restrittiva della possibilità di risarcimento per le aziende colpite da calamità naturali. Capuzzo ha chiesto chiarimenti sulla gestione degli impianti sportivi in particolare sullo stadio Bartolani. Ha risposto il sindaco comunicando l’interesse di più società verso l’impianto ma che auspica un accordo tra queste in grado di proporre un’offerta sportiva più strutturata, lasciando la manutenzione e il controllo del manufatto al Comune. Inoltre a breve si provvederà al reperimento di somme per il rifacimento del campo e pista di atletica nel quartiere San Valentino e per gli spogliatoi di quello a Borgo Flora. Annunciato dall’assessore Capitani l’imminente avvio dei lavori di recupero e riqualificazione della scalinata degli Angeli nel centro storico, mentre il sindaco ha detto che prossimamente si terrà una conferenza pubblica sulla questione delle cosiddette “buche”, ovvero ex granaio ed ex cinema Luiselli. Conclusi gli interventi si è passati ad esaminare l’ordine del giorno con l’approvazione del verbale delle sedute precedenti e la comunicazione del presidente del Consiglio Comunale dell’adesione di Massimiliano Leoni al gruppo consiliare della Lega e di Carlo Cavazzina all’UDC. L’assessore Ceri ha illustrato il punto riguardante l’affidamento in comodato d’uso gratuito dell’immobile in via Einaudi all’associazione di volontariato di protezione civile “Mauro Zappaterreni”. Modifiche al regolamento comunale dei Centri Anziani per estendere agli iscritti la partecipazione alle attività organizzate da tutti e 4 i centri presenti sul territorio, oltre a portare da 2 a 12 i mesi di anzianità d’iscrizione per candidarsi alle elezioni per il comitato di gestione. Sempre in tema di Welfare e servizi sociali la presa in possesso al patrimonio immobiliare comunale dell’edificio in località “L’Annunziata” per trasferire il Centro diurno L’Agorà rendendolo maggiormente accessibile. Sono poi succeduti quattro punti illustrati dall’assessore Di Candilo riguardanti i debiti fuori bilancio relativamente ad una sentenza del Giudice di Pace, ad un errore formale sui compensi spettanti ai dipendenti comunali, e a due progetti finanziati dalla Regione Lazio: Cisterna Plastic Free e Palio dell’Anello. Soprattutto su quest’ultimo si sono concentrare le critiche dell’opposizione chiedendo se esistano eventuali responsabilità dirette nonostante la fase di Commissariamento dell’ente. Con due variazioni di bilancio è stato dato il nulla osta alla realizzazione di un nuovo e funzionale sistema di illuminazione alle Grotte Caetani grazie alla sponsorizzazione della ditta Marini Impianti, mentre l’altra consente un’anticipazione economica alla Cisterna Ambiente per interventi di manutenzione del verde pubblico. Ultimo punto in discussione è stato il rendiconto della gestione per l’esercizio 2018. “E’ stato un anno caratterizzato da innovative scelte politiche – ha detto Di Candilo – . Si è avviato un processo di riorganizzazione strutturale dell’ente finalizzato a migliorarne l’operatività e di cui si vedranno i risultati solo nel prossimo futuro. Il rendiconto della gestione 2018 costituisce quindi il momento conclusivo di un processo di programmazione e controllo. Il Fondo cassa al 31 dicembre è pari a €4.913.056,86 registrando un aumento rispetto all’anno precedente di €1.919.780,91. Durante il 2018 non si è fatto ricorso ad alcuna anticipazione di cassa, ed il risultato della gestione di competenza presenta un avanzo di gestione pari a €4.148.815,47. I risultato di amministrazione, al netto della parte accantonata, vincolata e destinata agli investimenti, presenta un disavanzo pari a € 8.583.966,78 migliorato rispetto a quello registrato nell’esercizio 2018 di oltre €435.000,00 riassorbendo pienamente la copertura della quota annua del disavanzo straordinario di amministrazione da recuperare”.