Il 28 aprile, i carabinieri della locale sezione radiomobile denunciavano in stato di libertà per il reato di “deturpamento” un 27enne di origini ucraine residente a Formia. Il giovane veniva sorpreso all’interno della villa comunale mentre imbrattava con un pennarello di colore nero indelebile la statua in marmo raffigurante re umberto I° di Savoia, a cui la predetta villa è intitolata.