Il 23 gennaio durante la notte a Fondi, in via San Magno, i militari della stazione Carabinieri di Monte San Biagio, con l’ausilio dei colleghi di Lenola e della tenenza Carabinieri di Fondi, traevano in arresto D.S.M., 45enne del posto, nella flagranza dei reati di interruzione di un servizio pubblico, danneggiamento e rapina. L’uomo, nella serata precedente, in stato di alterazione psico-fisica, si era recato presso l’ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi, pretendendo il suo immediato ricovero. Lo stesso, mentre si trovava in astanteria, dava in escandescenze provocando gravi danni ai locali del Pronto Soccorso, tanto da rendere necessaria l’interruzione del servizio, non ancora ripristinato e ad un’ambulanza parcheggiata al suo esterno. L’immediato intervento dei militari operanti consentiva di rintracciare e immobilizzare l’uomo mentre tentava di dileguarsi dopo che, armatosi di una scheggia proveniente da una vetrata infranta nel nosocomio, aveva anche minacciato l’incolumità della cassiera di un bar sito nelle immediate vicinanze, impossessandosi della somma contante di 1.000 euro circa e di alcuni pacchetti di sigarette. La refurtiva è stata parzialmente recuperata e restituita all’avente diritto. Nessun danno a persone, ingenti danni a cose, non ancora quantificati. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Latina, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.