La rassegna In scena – danza e teatro nei luoghi d’arte del Lazio nell’ambito di ArtCity organizzata dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, con la cura affidata ad Anna Selvi, direttore dell’ufficio per il teatro e la danza, ospita uno degli appuntamenti di danza più attesi con la coreografia firmata da Emio Greco e Pieter C. Scholten, nominati nel 2014 alla direzione del Ballet National de Marseille. Con il progetto ICK, Centro Internazionale d’arte coreografica, una piattaforma interdisciplinare e internazionale per talenti emergenti o già noti, fondato a Amsterdam nel 2009, hanno sviluppato un linguaggio contraddistinto da tensione e sincronicità che attinge tanto al vocabolario classico quanto alla danza postmoderna. La teatralità delle loro creazioni, le originali coreografie e la forza della tecnica dei danzatori, sono strettamente inquadrati nella partitura coreografica costruendo in ogni pièce enigmatiche finzioni col corpo. Il corpo, questo sconosciuto, con le sue implicazioni, sembra dunque riflesso, come se fosse l’autore medesimo di queste narrazioni, assorto, immerso in spazi inaspettati, misteriosi che la scenografia luminosa, con giochi di colore o con la monocromia contribuisce a svelare, in dialogo con le musiche. Doppia sede e doppio appuntamento per assistere a Double Points: HELL : giovedì 30 agosto ore 19.00 e ore 21.30 al Museo Archeologico Nazionale e Villa di Tiberio a Sperlonga (LT) e venerdì 31 agosto ore 19.00 e ore 21.30 al Museo Nazionale Etrusco di Viterbo. Double Points: HELL, creazione di Emio Greco e Pieter C. Scholten per il Festival di Avignone, può essere considerata uno studio su HELL, coreografia del 2006 per tutta la compagnia. Presentata, inoltre, nel 2008 all’Internationales Tanz Festival NRW su invito di Pina Bausch. In Double Points: HELL una ballerina danza con la sua ombra, il suo alter ego, il suo compagno, un voyeur. La segue, la guida, danza e lotta con lei. È un doppio, un partner nella danza, un amante e un avversario,affidabile e pericoloso allo stesso tempo. La danza si svolge nella tensione tra amore, fiducia, sessualità femminile e violenza, ponendoci questioni esistenziali. Double Points: HELL unisce le diverse strutture artistiche sulle quali EG | PC hanno lavorato nel corso della loro carriera. La ballerina e l’ombra ci sorprenderanno in un duetto sulla Quinta Sinfonia di Beethoven e su un indimenticabile, intenso tango.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA