Il 30 luglio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile deferivano in stato di libertà per il reato di furto aggravato un 20enne della provincia di Napoli. I militari, a richiesta della centrale operativa della Compagnia, si recavano in località Vindicio ove poco prima alcuni giovani segnalavano la presenza di un loro coetaneo intento ad asportare alcuni portagli e telefoni cellulari tra i bagnanti. Giunti sul posto, i militari operanti immediatamente intercettavano e bloccavano il giovane, successivamente riconosciuto quale autore dei furti perpetrati. La refurtiva recuperata veniva restituita agli aventi diritto.