E’ morto sotto i ferri a causa delle gravissime ferite riportate Francesco Sagnelli, 32enne di Sezze scalo protagonista di un terribile incidente lunedì sera intorno alle 19:30 su via degli Archi di San Lidano, all’altezza dell’incrocio con via del Pesce, strada dalla quale il giovane proveniva di ritorno dal lavoro a bordo di uno scooter, stando alle prime ricostruzioni, secondo le quali il 32enne, forse a causa della pioggia, nel tentativo di immettersi su via degli Archi non si accorgeva dell’arrivo di un camion, trasportato da un 37enne diretto verso via Appia. Inevitabile lo scontro tra i due mezzi, con il giovane di Sezze che finiva sotto il mezzo e veniva successivamente sbalzato ad una decina di metri dal punto di impatto. Immediatamente scattava la macchina dei soccorsi coordinata dal 118 con il supporto della Polizia Locale di Sezze, che procedeva ad interdire la zona al traffico veicolare, mentre i sanitari si occupavano di prestare le prime cure al ragazzo, svenuto e con una gravissima ferita alla gamba, probabilmente rimasta incastrata tra scooter e camion. Per lui il trasferimento immediato al Santa Maria Goretti di Latina, dove l’equipe medica che lo prendeva in consegna decideva di operarlo con urgenza proprio alla gamba. Un tentativo vano, con un’emorragia che non si riusciva a tamponare e che costava la vita al 32enne, molto conosciuto a Sezze scalo e a Latina, appassionato di moda e ricordato dai suoi amici con un pensiero sul proprio profilo Facebook, oltre che dalla comunità di Sezze scalo scioccata da quanto accaduto.