Un grande riconoscimento a una scrittrice apriliana, insegnante di generazioni di ragazzi che continuano a considerarla un punto di riferimento per il suo carisma pedagogico. Mercoledì 20 Giugno 2018, nella Biblioteca Rugantino di Roma, la scrittrice apriliana Franca Palmieri ha ricevuto il Primo Premio al Concorso Internazionale Speciale Infanzia X Edizione per il libro edito La fiamma del Cuore. Presentato ad Aprilia, nella Sala Manzù il 28 Novembre 2016 nello scorso novembre aveva ricevuto una Menzione di Alto Merito Narrativo all’Accademia degli Artisti di Napoli.

La Giuria era presieduta dalla scrittrice Dacia Maraini, madrina del Premio, che nella motivazione scrive: “La bambina protagonista di questo componimento letterario, ruota intorno a un modello di purezza che riesce a conferire alla pagina il respiro e la leggerezza di chi vuole trasmettere un messaggio educativo di valenza universale e cioè che la crescita comporta sacrifici. L’autrice mostra come il contenuto delle fiabe classiche abbia una tale presa sui bambini (ma anche sugli adulti) non solo e semplicemente per l’alternarsi di vicende avvincenti e spettacolari, oltre che stupefacenti, ma anche e soprattutto perché queste fiabe restituiscono una visione del mondo e della vota con tutte le sue difficoltà.”

Tra i giurati del Premio Lo scrittore Paolo Di Paolo, Finalista Premio Strega 2013 e Antonella Scipioni, Docente di Comunicazione alla Sapienza di Roma e giornalista –Autrice RAI. Il Premio è stato consegnato all’autrice dalla Prof.ssa Mina Welby, Presidente dell’Associazione Luca Coscioni, impegnata nei temi dell’autodeterminazione della persona e nella vita indipendente delle persone disabili. La Cerimonia di Premiazione è stata organizzata dalla Prof.ssa Livia De Pietro, critica letteraria al Premio Strega, responsabile dei concorsi della Marel.

Franca Palmieri, Laureata in Pedagogia e diplomata in Fisiopatologia, ha conseguito due Abilitazioni in Materie Letterarie e insegnato in due diversi ordini di scuola, ricoprendo incarichi organizzativi. Ha pubblicato i libri di poesie: Arabeschi di luce ,(2008), Quando la vita profuma di nuovo, (2013), La coscienza e la vanità (2015) e la fiaba La fiamma del cuore, (Pellicano 2016). Finalista in molti Concorsi Nazionali e Internazionali, ha ricevuto diversi Premi, Diplomi e Menzioni di Alto Merito. Suoi aforismi sono presenti in numerose Agende di Giulio Perrone Editore. Fra le diverse Antologie, è partecipe in SignorNò, poesie e scritti contro la guerra, in LiberAzione PoEtica sulle prigioni e Poeti da Morire, contro la pena capitale. Ha ideato e presiede il Premio Nazionale di Poesia Masio Lauretti, riservato agli alunni di scuole medie e superiori.

Antonia Rizzo