C’è un pezzo di Sezze, sei corde e una grande passione per la musica per essere precisi, nel nuovo film di Paolo Sorrentino, premio Oscar per “La Grande Bellezza”, che viene distribuito in tutte le sale d’Italia dallo scorso martedì. “Loro”, il nuovo lavoro del regista napoletano, racconta la figura di Silvio Berlusconi. In diverse scene viene narrata la passione per la musica del Cavaliere e, di conseguenza, in scena spunta la figura di Mariano Apicella, interpretato dall’attore partenopeo Giovanni Esposito. Proprio alla luce della realizzazione di queste scene c’è stata la necessità della produzione di rivolgersi ad un professionista del settore, che insegnasse a suonare all’attore, che in vita sua non aveva mai tenuto tra le mani una chitarra. La scelta per questo delicato ruolo è ricaduta su Roberto Cardinali, 37enne chitarrista nato e cresciuto a Sezze, laureato al conservatorio di Frosinone ed apprezzato turnista e docente di chitarra, che si è messo subito al lavoro per insegnare il suo mestiere a chi ne svolge solitamente un altro: “E’ stata un’esperienza davvero interessante ed appagante – spiega lo stesso Roberto Cardinali – all’interno di una realtà per me nuova e fatta da professionisti del settore”. Tante ore di studio faccia a faccia con l’attore che interpreta Apicella, un’analisi approfondita dei brani e un coordinamento continuo con il resto della produzione. Un lavoro che ha portato Roberto anche a suonare alcune delle tracce presenti nel film: “Con Giovanni Esposito si è creato un bellissimo rapporto. E’ un assoluto professionista sul suo campo e lo ha dimostrato mettendosi a lavorare duramente su un progetto comunque complicato. Per me – conclude il chitarrista setino – è stato un ottimo banco di prova e spero che anche in futuro si possano ripetere situazioni del genere”.