Non fossero stati presenti i carabinieri avrebbe probabilmente fatta franca… Si tratta di una 19enne, di nazionalità rumena, che sabato scorso intorno alle 14, sul lungomare Caboto, a Gaeta, è stata arrestata in flagranza per il reato di furto aggravato.
La giovane, che risiede presso il campo nomadi di Aprilia, dopo aver chiesto una sigaretta ad anziano del luogo, pensionato, con l’intento di ringraziarlo, lo abbracciava sottraendogli, con destrezza, una collana in oro del valore di euro 1.000,00 circa.
Accortosi del fatto, la vittima allertava la centrale operativa chiamando il 112 e i Carabinieri, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio, intervenivano prontamente sul posto, individuando, attraverso la descrizione fornita dalla vittima, l’autrice del reato.
Gli accertamenti svolti sulla persona fermata, presso il pronto soccorso dell’Ospedale “Dono Svizzero” di Formia, consentivano di rinvenire la collana della vittima, riposta in un involucro. La refurtiva recuperata veniva pertanto restituita all’ avente diritto.
L’arrestata, dopo le formalità di rito, veniva condotta presso il carcere circondariale di Rebibbia, a Rom, a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Il carcere romano di Rebibbia