Una serie di interventi, su tre edifici di proprietà dell’ente comunale e interamente finanziati dalla Regione Lazio all’interno del programma “Call for proposal”, che permetteranno un notevole risparmio in termini di consumi energetici e, di conseguenza, un minore impatto ambientale, riuscendo ad aumentare la classe energetica delle tre strutture, il Municipio e le scuole di San Bartolomeo e di via Melogrosso. Ieri mattina, nel corso della commissione Lavori Pubblici presieduta dal consigliere Francesca Barbati, la presentazione dettagliata dei tre progetti finanziati, alla presenza di Giovanni Bernasconi, che nel doppio ruolo di consigliere comunale e provinciale si è interessato personalmente a seguire la vicenda. L’intervento minore, che comunque permetterà di passare da una classe energetica F ad una E, con conseguenti risparmi, riguarderà il Palazzo comunale, per il quale sono disponibili 201mila euro. Decisamente più importanti i lavori che coinvolgeranno i plessi scolastici di via Melogrosso e di S.Bartolomeo. Nel primo caso gli interventi godranno di un finanziamento di 417mila euro e, dopo i lavori, l’attuale classe energetica dell’edificio, la E, diventerà una B, riuscendo ad ottenere risparmi sia in termini di energia primaria che in termini di riduzione dei costi di gestione della struttura. Ancora più imponente il lavoro che i tecnici, gestiti direttamente dalla Regione per scelta dello stesso ente comunale setino, dovranno realizzare all’interno del plesso scolastico di San Bartolomeo, con somme che i questo caso raggiungo i 695mila euro. In questo caso il passaggio di classe energetica sarà ancor più evidente, con la previsione di rendere l’edificio di classe energetica B, rispetto alla attuale E. Espletate le ultime pratiche di assegnazione dei lavori, gli stessi dovrebbero iniziare al più presto, compatibilmente alla disponibilità degli stessi istituti e delle ditte con lo scopo di non compromettere il regolare anno scolastico. Soddisfazione è stata espressa dal consigliere Giovanni Bernasconi, che ha spiegato: “Questo è il compito della politica. Intercettare fondi e ragionare per la crescita della città. Fondamentale – ha concluso Bernasconi – anche il Patto dei Sindaci siglato con la Provincia”.