Mai avremmo pensato che un semplice sondaggio avrebbe sollevato tutto questo polverone mediatico. Lunedì pomeriggio, un po’ per curiosità, un po’ per far accendere i riflettori sul confronto che abbiamo organizzato per sabato prossimo, abbiamo messo a disposizione dei lettori di MondoRe@le uno strumento utile a capire come la pensavano sulle elezioni comunali di Sezze previste per il prossimo 11 giugno. Niente di clamoroso, nessun exit-poll. Non è il nostro lavoro e non abbiamo nemmeno intenzione di rubarlo ad altri. Una domanda semplice, “Chi sarà il prossimo sindaco di Sezze”, che però ha scatenato un mezzo putiferio. In parte è colpa nostra, lo ammettiamo senza remore. Nella fase di preparazione del sondaggio abbiamo deciso di giocare un po’, lasciando ad ogni utente la possibilità di votare più e più volte. Non per falsare i risultati, ci mancherebbe altro, anche perché il nostro sistema ci avrebbe comunque permesso di avere la certezza matematica di ogni voto, tramite appunto l’IP (Internet Protocol address), l’etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo detto host collegato a una rete informatica che utilizza Internet. Quindi, per intenderci, nonostante quello che vedevano gli utenti, noi sapevamo alla perfezione come stava andando il voto, perché il sistema filtrava gli IP. Ma due risate ce le siamo fatte ugualmente ascoltando alcune lamentele. Poi, andando a conteggiare tramite le info di sistema i voti pervenuti sul nostro sito, ce ne siamo fatte ancora di più. Non pubblicheremo gli IP per ragioni di privacy, così come, per correttezza, non scriveremo a chi erano stati destinati i voti. Ma qualche risata vogliamo strapparla anche a voi. Dalle 15:45 alle 17:10 un utente ha votato 195 volte lo stesso candidato. Un altro, addirittura, non ci ha dormito, votando 148 volte lo stesso candidato dalle 01:45 alle 02:30 del mattino. Da una parte questi numeri ci hanno inorgoglito, chiara dimostrazione che come organo di informazione non passiamo inosservati. Dall’altro, però, ci ha anche un po’ preoccupato l’astio che abbiamo potuto leggere tra le righe. Continuiamo a credere di aver messo a disposizione uno strumento valido ai nostri lettori, che se vorranno potranno esprimere liberamente il loro pensiero votando chi tra i candidati ritengano possa essere il prossimo sindaco di Sezze. Per correttezza nei confronti del nuovo candidato sindaco, nonostante, ripeto, disponiamo dei risultati corretti del sondaggio, abbiamo deciso di riproporlo. Tanto dovevamo per correttezza e per rispetto nei confronti di chi ci segue e ci sostiene da ormai quasi 10 anni.

Simone Di Giulio, direttore responsabile di MondoRe@le