Noi con Salvini? Non ancora. Nel consiglio di giovedì erano in molti ad attendere la scelta di Roberto Reginaldi di aderire al movimento, ma l’attesa non è stata ripagata e il consigliere di minoranza si è limitato a confermare al presidente del consiglio comunale di non essere più espressione di Forza Nuova, ma indipendente. Un passo indietro rispetto a quanto si era delineato nei giorni scorsi, con un repentino avvicinamento dei vertici provinciali del partito di centrodestra nei confronti del consigliere. Nessuno ha negato i contatti, anche in considerazione del fatto che il 18 gennaio scorso era la data fissata dal partito a Sezze per sciogliere la riserva sul prossimo candidato sindaco, e invece è tutto saltato, con le ipotizzate dimissioni del coordinatore locale Carlo Enrico Magagnoli. Per il momento, quindi, nessun matrimonio tra Noi con Salvini e Roberto Reginaldi, anche se nei prossimi giorni la situazione potrebbe sbloccarsi e potrebbero esserci novità anche per un nuovo candidato alla carica di sindaco.