Il 20 dicembre, nell’ambito delle attività di contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Comando Provinciale di Latina che operano nei settori individuati dal piano coordinato di controllo del territorio, hanno attuato numerosi posti di controllo nei punti nevralgici della rete viaria del capoluogo pontino, anche con l’impiego di personale in abiti civili, ponendo particolare attenzione specie nelle zone di maggiore aggregazione dei giovani, tra cui piazze e locali pubblici, considerati punti nevralgici per lo spaccio di stupefacenti. Nell’ambito di tali servizi a Maenza i militari del Nucleo Investigativo hanno tratto in arresto P.A., 49enne della provincia di Frosinone, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato trovato in possesso di 1 chilo circa di sostanza stupefacente del tipo hashish suddivisa in due diversi involucri di cellophane, contenenti ognuno 5 panetti del peso di 100 grammi, abilmente occultati nel portabagagli della propria autovettura, 210 grammi circa di marijuana, ulteriori 26 grammi di hashish, 2 bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi, rinvenuti nel corso della successiva perquisizione domiciliare eseguita presso la propria abitazione, oltre alla somma complessiva di 2.000 euro, verosimilmente provento dell’illecita attività di spaccio. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina, mentre il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.