A sostegno di Armando Cusani, il presidente dell’amministrazione provinciale di Latina sospeso dal Prefetto Antonio D’Acunto, scendono in campo i pezzi grossi del Popolo della Libertà. Dopo l’intervento accorato del consigliere regionale Giuseppe Simeone, arrivano altri importanti attestati di solidarietà nei confronti del presidente di via Costa. Tra questi Gianni Sammarco, deputato e coordinatore del PdL di Roma, che afferma: ” Cusani da molti anni è uno dei migliori amministratori locali, l’apprezzamento per il suo lavoro è testimoniato dall’ampio consenso che puntualmente riceve. Gli esprimo vicinanza e solidarietà per una sospensione ingiusta e, per giunta, notificata dagli organi di stampa”. Sullo stesso tenore la dichiarazione di Luca Gramazio, capogruppo del PdL alla Regione Lazio: “Trovo ingiusta la sospensione del presidente della provincia di Latina Cusani. Peraltro, l’aspetto grave e allarmante è che il presidente ne sia venuto a conoscenza tramite la stampa. Ad Armando Cusani, perciò, esprimo la massima solidarietà e, allo stesso tempo, la totale riconoscenza per il gran lavoro portato avanti per il territorio e per lo sviluppo della provincia, in questi dieci anni alla guida dell’ente di via Costa”. Anche in provincia di Latina sono arrivate dichiarazioni pro Cusani. Tra queste quelle dell’assessore provinciale Fabio Martellucci, che in una nota afferma: “E’ una pagina triste per l’intera Provincia che oggi perde il Capo dell’amministrazione, al quale neanche si è avuta la premura istituzionale di far recapitare ufficialmente la notizia. Ma del resto le cose vanno così in provincia. L’incuria per la forma è solo l’inizio della fine. Ciò che rammarica è l’ ipocrisia di certe leggi che, chiamate a combattere ben più auliche battaglie vengono piegate allo Stato moralista che confonde l’etica con il diritto, prevaricandone il senso a proprio uso e consumo”. Solidarietà a Cusani, infine, è arrivata anche dal Coordinamento PdL-Forza Italia della città di Fondi.