Rimandato la scorsa settimana a causa del maltempo, l’antico borgo di Giulianello di Cori è pronto ad accogliere la seconda edizione de «Il mondo in un paese», la grande festa multiculturale organizzata da «Chi dice donna …», l’associazione culturale tutta al femminile da sempre sensibile alla realtà sociale locale e impegnata nella valorizzazione dei suoi elementi di interculturalità. Dopo il successo dello scorso anno, domenica 13 ottobre torna la giornata dedicata alla conoscenza delle e tra le etnie residenti sul territorio comunale, all’insegna della multiculturalità intesa come ricchezza, scambio e condivisione. Appuntamento a Piazza della Fontanaccia tra musiche, canti, balli ed artigianato internazionale. Passeggiando tra i banchi del mercatino multietnico allestito fin dalla mattina alle 11 sarà possibile ammirare i manufatti tradizionali. Alle 12 pranzo al parco con lo Stand gastronomico «Mec» di Claudio Carucci. Nel pomeriggio, alle 14, l’apertura del Condominio dell’Arte precederà l’inaugurazione del «Parco VerdeAzzurro» da parte del sindaco Tommaso Conti. Simbolo dell’unione tra i popoli, come il cielo abbraccia la terra, il giardino pubblico è stato adottato da «Chi dice donna …» nell’ambito del progetto «CoGestire Verde», promosso da Legambiente «Cora Viridis» e sposato dall’Amministrazione comunale ed altre associazioni. Gran finale di serata con gli spettacoli folkloristici di ben 12 gruppi: India, Francia, Romania, Italia, Perù, Olanda, Colombia, Brasile, Inghilterra, Albania, Africa e Senegal. Gente comune che indosserà i costumi tipici del proprio Paese ed esibirà al pubblico i colori della sua nazione.