“La Regione Lazio chiede entro sessanta giorni la restituzione di 47mila euro per un progetto finanziato e mai realizzato: cosa facciamo sindaco li restituiamo oppure presenteremo, l’ennesimo ricorso al Tar aumentando le spese per i contenziosi?”. E’ questa la domanda che il consigliere comunale del centrosinistra, Carmen Porcelli, pone al sindaco di Aprilia attraverso un’interrogazione protocollata ieri sulla revoca del finanziamento regionale per la videosorveglianza e messa in mora del Comune di Aprilia: “Con questo atto – si legge nell’interrogazione – si chiede al sindaco Antonio Terra e all’assessore alle Finanze, Antonio Pio Chiusolo per quale motivo il progetto nel 2004, quando cioè l’attuale sindaco ricopriva la carica di assessore all’Urbanistica, non andò in porto, come erano stati impiegati quei fondi e per quale motivo il Comune non ha ottemperato alla determinazione dirigenziale 17 giugno 2013 n. A04990, diventando di fatto ‘moroso’ nei confronti della Regione Lazio. “Si chiede inoltre – conclude il consigliere di Sel, Rifondazione Comunista e Primavera Apriliana – se l’amministrazione comunale ha intenzione di restituire la somma vantata dalla Regione entro sessanta giorni o se si procederà con ricorso al Tar ed, ancora, si chiede che venga fatta una ricognizione dei finanziamenti stanziati, erogati ma non impiegati per i quali la Regione potrebbe richiederne in futuro la restituzione”.

carmen-porcelli